Vladimir punta sul “supermachismo”


AVladimir Putin non basterà giocare sull’immagine di “supermacho” per farsi rieleggere presidente. Ma sicuramente non ne sarà danneggiato, anche perché nella fertile immaginazione popolare viene già definito come Putin III, nuovo zar, nuovo Brezhnev e via mitizzando. In un quadro del genere e in assenza di una concorrenza agguerrita, il machismo diventa un valore aggiunto.

AVladimir Putin non basterà giocare sull’immagine di “supermacho” per farsi rieleggere presidente. Ma sicuramente non ne sarà danneggiato, anche perché nella fertile immaginazione popolare viene già definito come Putin III, nuovo zar, nuovo Brezhnev e via mitizzando. In un quadro del genere e in assenza di una concorrenza agguerrita, il machismo diventa un valore aggiunto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La variante sudafricana non esiste!

La Pop Art e la critica del sistema

Prezzi dell’energia: una politica per soluzioni durature

Usa, il Pentagono indaga sugli UFO

Autodistruzione imperiale