spot_img

Voci da dentro. Una giornata a Teheran


Mohsen Firuzi è lo pseudonimo di un giovane di 26 anni. Un ragazzo come tanti, figlio della borghesia colta di Teheran, che non può firmare con il suo vero nome. Mohsen usa internet, studia e sogna un futuro felice con la sua ragazza che vorrebbe poter tenere per mano: un rivoluzionario in Iran.

Mohsen Firuzi è lo pseudonimo di un giovane di 26 anni. Un ragazzo come tanti, figlio della borghesia colta di Teheran, che non può firmare con il suo vero nome. Mohsen usa internet, studia e sogna un futuro felice con la sua ragazza che vorrebbe poter tenere per mano: un rivoluzionario in Iran.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

A cosa si deve il successo ventennale di Orbán?

Il Ministro degli Esteri cinese in tour nel Pacifico

Un futuro (in)sostenibile per la Germania