spot_img

Windhoek-De Beers, due facce dello stesso diamante


Da mesi fervono i colloqui tra la compagnia De Beers e il governo di Windhoek per rinegoziare l’accordo che prevede la vendita di diamanti a prezzi di favore alle compagnie locali, conosciute come ‘sightholder’, per una quota pari al 10% di gemme grezze.

Da mesi fervono i colloqui tra la compagnia De Beers e il governo di Windhoek per rinegoziare l’accordo che prevede la vendita di diamanti a prezzi di favore alle compagnie locali, conosciute come ‘sightholder’, per una quota pari al 10% di gemme grezze.

www.haaretz.com
Kennedy Hamutenya, funzionario del ministero delle Miniere namibiano e capo negoziatore nella trattativa con il gruppo di Charterhouse Street, sta discutendo sulla possibilità di maggiorare l’attuale 10% e ottenere maggiori sconti a favore di queste compagnie.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Dal mito alla storia, ecco la vera anima del Giappone: il “kokutai”

La crisi del Mediterraneo arabo