spot_img

L’Italia sceglie la Cina


Il memorandum con Pechino non pregiudica l’alleanza con gli Usa, assicura Mattarella...

Il Primo Ministro italiano Giuseppe Conte e il Presidente cinese Xi Jinping si stringono la mano dopo aver firmato gli accordi commerciali a Villa Madama a Roma, 23 marzo 2019. REUTERS/Yara Nardi

Il memorandum con Pechino non pregiudica l’alleanza con gli Usa, assicura Mattarella…

L’Italia e la Cina hanno firmato ieri il memorandum d’intesa sulla Belt and Road Initiative (o nuova Via della seta), il progetto commerciale e geopolitico lanciato dal Presidente cinese Xi Jinping che punta a collegare, tramite terra e mare, le infrastrutture di Asia, Africa ed Europa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo