spot_img

Zambia e Zimbabwe: grave crisi energetica a causa della siccità


Il livello della diga di Kariba, una delle più grandi al mondo, che genera energia idroelettrica per milioni di persone, è sceso a un minimo storico, costringendo le aziende energetiche locali a operare drastici tagli

Pietro Malesani Pietro Malesani
Pietro Malesani [TORINO] autore freelance, è appassionato di Germania e di Africa. Cofondatore della newsletter sulla Germania Il Fendinebbia, collabora con Altreconomia.

Il livello della diga di Kariba, una delle più grandi al mondo, che genera energia idroelettrica per milioni di persone, è sceso a un minimo storico, costringendo le aziende energetiche locali a operare drastici tagli

Una forte ondata di siccità sta colpendo in questi mesi l’Africa meridionale, con importanti conseguenze per l’accesso all’acqua potabile e per la sicurezza alimentare della popolazione. Forse ancora più devastante è però l’impatto per quanto riguarda la produzione di energia elettrica nella regione. Qui, infatti, Zambia e Zimbabwe si basano da decenni sull’elettricità che viene prodotta grazie ai sistemi di dighe presenti nei due Paesi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img