Afghanistan: arriverà un riconoscimento internazionale per i Talebani?


La crisi rischia di aggravarsi e di coinvolgere più Paesi dell’area. La Russia attende i prossimi sviluppi, la Cina “rispetta la posizione del popolo”

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

La crisi rischia di aggravarsi e di coinvolgere più Paesi dell’area. La Russia attende i prossimi sviluppi, la Cina “rispetta la posizione del popolo”

L’Afghanistan nel caos, oggi ancora di più all’indomani del passaggio di poteri dal Governo sostenuto dalla comunità internazionale ai Talebani, che hanno proclamato la risurrezione dell’Emirato Islamico. La crisi profonda del Paese centro-asiatico rischia di acuirsi inesorabilmente e di coinvolgere più Paesi dell’area, mentre le cancellerie degli esecutivi mondiali attendono gli sviluppi rispetto alla nuova gestione talebana.

Intanto, gli analisti si dividono sul giudizio dell’operato della coalizione a guida Stati Uniti che, con l’amministrazione Biden e la decisione di ritiro delle truppe entro l’11 settembre dopo 20 anni di presenza sul territorio, ha provocato una reazione a catena capace di spazzare via l’esercito fedele al Governo di Kabul nell’arco di poche settimane.

La fragilità dell’ormai precedente istituzione perdurerà col nuovo corso e ci si chiede se e quale riconoscimento internazionale arriverà per il gruppo islamico. Sono già attivi canali diplomatici di dialogo con alcuni player geopolitici di fondamentale importanza quali Russia e Cina, realtà che negli ultimi mesi hanno rafforzato la partnership politica e militare in ottica di contrasto agli Usa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

In Europa è ancora Natale

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

Nucleare: a Vienna riaprono i colloqui con l’Iran