spot_img

Arriva dalla Serbia un tributo alla musica di Jason Molina, a un anno dalla sua morte


Quando morì il musicista americano Jason Molina, il 16 marzo dell'anno scorso, a 39 anni, non ci furono milioni di post sui social network: non era certamente uno la cui popolarità potesse andare oltre una certa, ristretta, nicchia di appassionati, che però amavano in modo viscerale la sua musica, forse anche per la straordinaria emotività, sincera e genuina, che riusciva a comunicare.

Quando morì il musicista americano Jason Molina, il 16 marzo dell’anno scorso, a 39 anni, non ci furono milioni di post sui social network: non era certamente uno la cui popolarità potesse andare oltre una certa, ristretta, nicchia di appassionati, che però amavano in modo viscerale la sua musica, forse anche per la straordinaria emotività, sincera e genuina, che riusciva a comunicare.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Fake news sull’Unione europea

Una mappatura dell’ascesa cinese nei Balcani occidentali