spot_img

Americhe

Biden, il partito democratico e le elezioni

Grande attesa per domani quando Biden presiederà la conferenza stampa conclusiva al summit Nato in corso a Washington. Un nuovo test della brillantezza del presidente. Se anche questa conferenza stampa dovesse andare male, si apre un quadro caotico di difficile soluzione.

Usa, Cina, Russia e Iran nella campagna elettorale venezuelana

A tre settimane dalle presidenziali in Venezuela, Washington riapre il dialogo col governo Maduro. Che però avverte: “Cina, Iran e Russia pronte a difenderci”.

Uruguay: il ritorno del Frente Amplio

Alle primarie di domenica il Frente Amplio si riconferma primo partito a livello nazionale. Yamandú Orsi sarà il candidato della sinistra alle presidenziali di ottobre. Magro risultato per il centrodestra al governo, mentre l’estrema destra di Cabildo Abierto cade strepitosamente.

Venezuela: al via la campagna elettorale

Il 28 luglio in Venezuela si terranno le attesissime elezioni presidenziali. Maduro vuole ottenere il suo terzo mandato consecutivo, ma la coalizione dell’opposizione si mantiene in testa in tutti i sondaggi.

Javier Milei ottiene la sua prima legge in Parlamento

Privatizzazioni, sgravi fiscali, poteri speciali al Presidente e grandi tagli all’amministrazione pubblica. La Ley Bases di Milei è passata in Senato nel mezzo di scandali e una dura repressione alle manifestazioni di protesta. I mercati internazionali esultano.

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il presidente colombiano ha annunciato il taglio delle esportazioni di carbone verso Israele “fino a quando non si fermi il genocidio a Gaza”. Quel che in passato fu il principale alleato di Israele nella regione è oggi il primo paese latinoamericano a prendere una posizione ostile.

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

L’esperimento Liberal-Libertario in Argentina è partito con una serie di misure shock per deregolamentare l’economia. Forte la svolta anche nell’ambito geopolitico: attriti con la Cina e il Brasile, e apertura a Usa e Ue nei settori del litio e idrocarburi.

Messico: approvata alle urne la “Quarta Trasformazione”

La candidata del presidente Lopez Obrador sbanca ai comizi federali. Claudia Sheinbaum sarà la prima presidente donna della storia del Messico. Il suo partito, Morena, governerà 24 dei 32 stati messicani. Il “Movimento della Quarta Trasformazione” della sinistra messicana passa la prova delle urne e promette di rafforzare il modello.

Il candidato presidente Donald Trump

Donald Trump condannato: quali effetti avrà la condanna sulle elezioni di novembre e sulla popolarità di Trump presso il suo fedelissimo elettorato? E’ la prima volta nella storia americana che un ex presidente viene condannato.

Messico al voto: le elezioni più violente di sempre

Il Messico vota questa domenica, l’appuntamento elettorale più atteso del 2024 in America Latina. Comizi storici, purtroppo, anche per il livello di violenza: con 34 candidati assassinati sono già le elezioni più violente della storia messicana.

ULTIME NOTIZIE

Il gas africano: luci e ombre

Medio Oriente: i nuovi mediatori vengono da est

Nuove turbolenze sull’Himalaya

L’Europa diversa: politica e sport

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo