spot_img

Medio Oriente

“Oltre lo Stato Islamico”: come l’ideologia si adatta a una realtà che cambia

Il nuovo libro di Antonella Palmiotti, consulente del dipartimento Terrorismo di Analytica for Intelligence and Security Studies: un’analisi lucida di quello che lo Stato Islamico rappresenta oggi

Blinken esorta alla calma Israele e Palestina

Il Segretario di Stato americano ha condannato gli attacchi terroristici e ha invitato israeliani e palestinesi a evitare ulteriori tensioni dopo la recente ondata di violenze

Iran: attacco alla struttura militare di Isfahan

Mentre il Segretario di Stato Blinken si reca in Medio Oriente per discutere le strategie nell’area, Israele conduce un’operazione con droni nel cuore della Repubblica Islamica, riferiscono fonti della stampa americana

Instagram contro gli Ayatollah

Con 48 milioni di utenti, Instagram è il social più utilizzato nella repubblica islamica, contribuendo per circa un miliardo di dollari all’economia del Paese

Le potenzialità economiche dell’Iran

Con le seconde riserve di gas al mondo dopo la Russia, e una popolazione giovane, istruita e dinamica, il potenziale economico del Paese è del tutto inespresso. È evidente che il rinnovamento e lo sviluppo del mercato del lavoro non può prescindere da un allargamento delle libertà civili e di impresa

Israele: scontro politico-istituzionale tra i poteri dello Stato ebraico

Il premier Netanyahu ha rimosso il Ministro dell’Interno e della Salute Aryeh Deri a causa delle sue precedenti condanne. Una prima vittoria della Corte Suprema che si oppone alla proposta di riforma della Giustizia

Iran: se crolla una superpotenza regionale

La possibilità di un crollo del sistema iraniano e di un ritorno dell’Iran nello schieramento occidentale appare oggi negli scenari tracciati dagli esperti di politica internazionale, e sarebbe un terremoto nella geopolitica mondiale. Chi guadagnerebbe da un eventuale crollo del regime degli ayatollah e chi perderebbe?

Iran: la rivoluzione del nuovo millennio

Una rivoluzione generazionale, che sta conquistando l’intero paese. I protagonisti, in gran parte donne, hanno meno di 30 anni ed esprimono un pensiero non ideologico, alla ricerca della libertà e felicità. Non hanno simpatie per le ideologie dello scorso secolo, né per quelle islamiche né per i movimenti di sinistra

Israele: democrazia a rischio

Proteste nelle principali piazze del Paese contro il piano di riforma della giustizia del Governo Netanyahu. L’accusa è che l’esecutivo voglia sottomettere alla politica il sistema giudiziario

Iran revolution: il mondo sta a guardare

ULTIME NOTIZIE