Medio Oriente

Marocco e Israele, ecco l’accordo sulla difesa

La normalizzazione tra le due nazioni passa dal comparto difesa: Rabat acquisterà strumentazione militare da Tel Aviv. L’ira dei palestinesi

L’Arabia Saudita rafforza il settore della difesa

Riad punta a maggiore indipendenza nella produzione di materiale bellico: pesa il disimpegno di Washington dall’area mediorientale

Accecati dall’Afghanistan…

Libano, Giordania, Maghreb, Sahel: gli scenari allarmanti rimasti in ombra e che non sono stati raccontati dai media globalizzati concentrati sulla vicenda afghana

Israele, Giordania ed Emirati, accordo storico sull’energia solare

Gli Emirati Arabi Uniti costruiranno un impianto per la produzione di energia solare in Giordania, mentre Israele edificherà una struttura per la desalinizzazione sulla costa del Mediterraneo. Il patto è frutto degli Accordi di Abramo

Yemen, l’Arabia Saudita nega la ritirata

Le forze armate saudite hanno parlato di un riposizionamento delle truppe, smentendo subito le voci di una ritirata dal Paese. Sono stati tuttavia rimossi soldati, macchinari e artiglieria dalla città portuale Aden

Iraq, al-Kadhimi scampato a un attentato con drone

Il tentato omicidio del premier arriva a pochi giorni dalle elezioni che hanno visto una partecipazione scarsissima. La fragile democrazia irachena lamenta da tempo l'eccessiva presenza degli Stati Uniti e dell'Iran nella politica interna

Afghanistan, un inverno a rischio fame

Siccità, crisi economica e instabilità politica hanno ridotto la disponibilità di cereali sia per il consumo che per le semine autunnali, facendo prospettare un drastico aggravarsi della situazione alimentare nel Paese nei prossimi mesi

Afghanistan, l’evacuazione da Kabul spiegata

L’evacuazione dei collaboratori afghani dopo il ritiro degli Stati Uniti e degli alleati Nato ha dato luogo al più imponente ponte aereo della storia

Siria, ok di Governo e opposizioni alla modifica della Costituzione

L’Inviato Speciale dell'Onu annuncia: le parti sono pronte non solo alle modifiche costituzionali, ma anche all’elaborazione di una bozza per le riforme

Afghanistan, perché i Talebani hanno vinto in soli 12 giorni?

In realtà, lo sgretolamento del sistema è cominciato molto prima. La sconfitta della Repubblica afghana è stata politica e sociale, prima ancora che militare

ULTIME NOTIZIE