spot_img

Israele/Palestina: la guerra del gas


Denuncia a Israele e alle società del settore energetico, tra cui ENI, per l’esplorazione dei giacimenti di gas nello spazio di mare davanti alla Striscia di Gaza. Per i legali, l’emissione della gara da parte del Ministero dell’Energia israeliano e la concessione di licenze violano il diritto internazionale.

L’ENI e altre società del settore energetico, hanno ricevuto una diffida da uno studio legale che difende alcune Ngo palestinesi, d’intraprendere attività di esplorazione nelle zone marittime dinanzi alla striscia di Gaza.

I giacimenti sono stati scoperti per la prima volta nel 1999 nelle acque territoriali palestinesi e sono stati a lungo visti come un importante trampolino di lancio verso l’indipendenza energetica palestinese, ma sono rimasti inutilizzati principalmente a causa delle obiezioni e degli ostacoli posti da Israele.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo