Campioni – Dal pallone alle armi


La morte di un calciatore tedesco e lo strano rapporto tra lo sport e l’islam estremista.

La morte di un calciatore tedesco e lo strano rapporto tra lo sport e l’islam estremista.

Quando il 26enne Burak Karan trova la morte sotto le bombe che l’aviazione di Bashar al-Assad scarica sulla piccola città di Azaz, nel nord della Siria, a darne notizia è uno sconosciuto gruppo islamista che posta un video di sette minuti su YouTube. Lì Karan compare col turbante, il kalashnikov e il suo nome di battaglia, Abu Abdullah al-Turki.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img