eastwest challenge banner leaderboard

Putin minaccia Europa e America

Tensioni tra Usa e Russia dopo la sospensione del trattato sui missili. Europa grande mediatore?

Il Presidente russo Vladimir Putin al Cremlino, Mosca, 20 febbraio 2019. Yuri Kadobnov/Pool via REUTERS
Il Presidente russo Vladimir Putin al Cremlino, Mosca, 20 febbraio 2019. Yuri Kadobnov/Pool via REUTERS

La Russia ha detto che punterà i propri missili verso l’Europa e gli Stati Uniti nel caso in cui Washington dovesse decidere di espandere il suo programma missilistico nel Vecchio continente. Il Presidente Vladimir Putin ha anche aggiunto di essere pronto per un’altra crisi come quella di Cuba del 1962.

La minaccia si inserisce nello scontro tra Mosca e Washington innescato dalla reciproca sospensione del trattato Inf, che vietava ai due Paesi di produrre e possedere missili da terra a gittata media. Stati Uniti e Russia si accusano vicendevolmente di non rispettare l’accordo: i primi esibiscono come prova il vettore russo Novator 9M729, la seconda il sistema anti-missilistico installato dagli americani a Deveselu, in Romania.

Per Washington l’uscita dall’Inf è utile soprattutto in funzione anti-cinese, per rispondere allo sviluppo militare di Pechino. È l’Europa però – che dipende dagli Stati Uniti per la sua sicurezza – a trovarsi in mezzo al confronto tra le due storiche potenze rivali, entrambe interessate a mantenere o a estendere la propria influenza sul suo territorio.

L’espansionismo russo in Europa passa molto, ad esempio, per gli scambi energetici: ecco perché il Nord Stream 2, ovvero il gasdotto tra Russia e Germania, è un progetto tanto controverso. Gli Stati Uniti sono contrari alla sua realizzazione, e da tempo cercano – con difficoltà – di proporsi all’Europa come fornitori di gas liquefatto, con lo scopo di arginare il primato di Mosca.

Nonostante il Presidente Donald Trump abbia attaccato spesso la Nato, gli Stati Uniti non sembrano davvero convinti di voler abbandonare l’Europa. Di recente il Segretario di Stato americano Mike Pompeo ha compiuto un viaggio nel Vecchio continente, concentrandosi sulla regione centro-orientale (Polonia, Ungheria), proprio per assicurarsene la fedeltà ed evitare sguardi verso est.

@marcodellaguzzo

Su questo argomento, leggi anche

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città Invia la tua domanda ad eastwest

GUALA