spot_img

Non c’è niente da ridere


Di capi di stato che si scambiano pacche sulle spalle e diplomatici ridanciani.

Di capi di stato che si scambiano pacche sulle spalle e diplomatici ridanciani.

 Vi è qualcosa di lievemente allarmante nello spettacolo di leader mondiali e statisti che per apparire uomini e donne “del popolo” si fanno fotografare mentre sparano battute o si fanno gran risate.

Fino a poco tempo fa, governare e decidere dei destini di nazioni e continenti era considerato affare molto serio, da affidare a persone sobrie e posate, e non a comici che si scambiano pacche sulle spalle né a presidenti russi che affrontano tigri a torso nudo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img