spot_img

Vatican News intervista il nostro Direttore su Afghanistan


Afghanistan: il ruolo della Nato nei negoziati di pace tra il Governo e i Talebani. Intervista a Giuseppe Scognamiglio su Vatican News


REUTERS/Mohammad Ismail

A settembre sono iniziati – a Doha, in Qatar – i negoziati tra il Governo dell’Afghanistan e i Talebani per la pacificazione del Paese, dopo diciannove anni di guerra. Tuttavia, la pace appare ancora lontana: gli attacchi contro i civili e le forze armate sono aumentati.

Martedì 1° dicembre è iniziata la riunione dei Ministri degli Affari Esteri della Nato, presieduta dal segretario generale Jens Stoltenberg; a febbraio ci sarà un incontro tra i Ministri della Difesa per sviluppare una strategia che punta, per gli Stati Uniti, al disimpegno totale entro il mese di gennaio. Ma ci si interroga ancora sui rischi che un eventuale abbandono prematuro possa avere.

Da una parte c’è il Governo afghano che non ha ancora raggiunto un accordo con i Talebani a Doha, dall’altra ci sono i movimenti eversivi riconducibili all’Isis che continuano a spargere sangue tra i civili.

Il giornalista di Vatican News Stefano Leszczynski ne parla con Giuseppe Scognamiglio (docente di Geopolitical scenarios and political risk presso l’Università LUISS) e Davide Borsani (ricercatore di relazioni internazionali presso l’Università Cattolica di Milano e analista dell’ISPI).

Ascolta il podcast. Qui puoi trovare il link all’intervista su Vatican News.

 

- Advertisement -spot_img