spot_img

Cina, Chang’e torna sulla Terra: le congratulazioni della Nasa


La missione lunare cinese Chang'e torna sulla Terra con campioni di rocce lunari. La Nasa si congratula, ma crescono le preoccupazioni per le ambizioni spaziali della Cina

La missione lunare cinese Chang’e torna sulla Terra con campioni di rocce lunari. La Nasa si congratula, ma crescono le preoccupazioni per le ambizioni spaziali della Cina

La missione cinese Chang’e 5, partita verso la Luna lo scorso 24 novembre, è tornata giovedì sulla Terra con un carico di circa due chili di rocce lunari e di campioni di suolo. È una bella notizia per la comunità scientifica internazionale – dalla Nasa americana sono infatti arrivate le congratulazioni agli scienziati cinesi, a prescindere dalla crisi tra i rispettivi Governi –, perché il materiale è stato raccolto in una regione della Luna geologicamente più giovane di quelle visitate in passato, e quindi lo studio delle rocce potrebbe rivelare aspetti finora ignoti sull’origine e l’evoluzione del satellite. Non è chiaro però se la Nasa potrà accedervi, viste le limitazioni alla cooperazione con le agenzie cinesi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo