spot_img

Covid: Ue rinasce con la lotta al virus


Diario di un annus horribilis in cui l'Ue ha ritrovato il suo spirito comunitario, proprio alla vigilia degli 80 anni del Manifesto di Ventotene

Francesco Anfossi Francesco Anfossi
Caporedattore di Famiglia Cristiana e responsabile web per lo stesso settimanale.

Diario di un annus horribilis in cui l’Ue ha ritrovato il suo spirito comunitario, proprio alla vigilia degli 80 anni del Manifesto di Ventotene

Un operatore sanitario dell’Ospedale di Cremona tiene siringhe con il vaccino Covid della Pfizer-BioNTech, Cremona, 27 dicembre 2020. Piero Cruciatti/Pool via REUTERS

Nei confronti del “cigno nero” Covid, l’Unione europea era partita col piede sbagliato. C’erano state le dichiarazioni indifferenti della neo governatrice Christine Lagarde (“la pandemia non è di pertinenza della Banca Centrale”) e lo smarrimento del Governo della Commissione di Ursula von der Leyen appena eletto, anche per via delle poche competenze di Bruxelles in materia sanitaria. Mentre il “cigno bianco” del Regno Unito stava per volare via definitivamente dal lago europeo.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img