spot_img

Il libro? Una recente scoperta dell’architettura contemporanea


In Norvegia quando si vuole guardare al futuro le prime parole ad essere chiamate in causa sono cultura ed ambiente.

In Norvegia quando si vuole guardare al futuro le prime parole ad essere chiamate in causa sono cultura ed ambiente.

credits Aldo Ciummo

L’autunno del 2014 porterà in dote alla città di Oslo una biblioteca pubblica comunale che sarà pienamente funzionale un paio di anni più tardi e la cui specificità è l’integrazione con il resto del contesto urbano: al primo posto nel concepimento ci sono stati controllo del clima, ottimizzazione dei materiali da costruzione, sensibilizzazione del pubblico nei riguardi dei problemi dell’ambiente, piena accessibilità.

Certo l’Europa non è la sola a ripensare il ruolo delle biblioteche pubbliche come luoghi che hanno una funzione sociale espressa anche attraverso la conoscenza, da parte degli ideatori delle strutture architettoniche, della psicologia ambientale negli spazi urbani: le biblioteche pubbliche di Seattle e la biblioteca centrale di Vienna condividono l’impostazione basata sulla considerazione degli istituti di cultura come centri di aggregazione in sinergia con altri servizi cittadini.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img