spot_img

Il «quasi incidente» di Cina e Usa


Un «quasi incidente» che ha fatto ritornare a toni decisamente accesi lo scontro tra Usa e Cina nel Pacifico: Pechino nei giorni scorsi ha infatti confermato la mancata – di poco - collisione che ci sarebbe stata tra una nave da guerra americana e un paio di vettori cinesi. Secondo quanto affermato dal ministero della Difesa cinese, le due unità militari si sarebbero «incrociate» durante un «pattugliamento di routine».

Un «quasi incidente» che ha fatto ritornare a toni decisamente accesi lo scontro tra Usa e Cina nel Pacifico: Pechino nei giorni scorsi ha infatti confermato la mancata – di poco – collisione che ci sarebbe stata tra una nave da guerra americana e un paio di vettori cinesi. Secondo quanto affermato dal ministero della Difesa cinese, le due unità militari si sarebbero «incrociate» durante un «pattugliamento di routine».

 

«L’unità cinese ha seguito scrupolosamente il protocollo e gestito l’incidente», hanno fatto sapere da Pechino. Nei giorni precedenti si era ipotizzato che l’incrociatore lancia missili Cowpens fosse stato costretto a una manovra di disimpegno «per evitare la collisione» con una flotta cinese, dopo che le due unità navali si erano trovate a distanza ravvicinata. «Mentre legittimamente operavano in acque internazionali nel Mar Cinese Meridionale, la USS Cowpens e una nave dell’Esercito di Liberazione Popolare cinese, si sono incrociate, richiedendo una manovra per evitare una collisione», hanno scritto i militari Usa.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img