spot_img

La filantropia corre sul web


Da Microsoft ad Amazon, da Facebook a Google: i giganti della Silicon Valley fanno a gara a incoronarsi benefattori del mondo. Ma non sono solo luci...

La foto di un’aula. In primo piano un mobile in legno con dei ripiani sui quali sono appoggiati dei libri per bambini. Pavimento in parquet, tappeti, banchi e scaffali in legno chiaro, luci al neon. Così il 22 settembre scorso Jeff Bezos, fondatore di Amazon ed editore del Washington Post, ha annunciato sul suo profilo di Instagram la nascita a Des Moines, nello stato di Washington, della Bezos Academy, ultimo esempio delle attività filantropiche che da qualche anno hanno intrapreso i giganti del web.

Des Moines

Des Moines, 30mila residenti, si trova pochi chilometri più a sud di Seattle, sede del quartier generale di Amazon. La Bezos Academy è un asilo, destinato ai bambini fra i 3 e i 5 anni delle famiglie meno abbienti, le cui attività di ispirano al metodo Montessori. Bezos ha fatto questa scelta memore degli anni in cui frequentò ad Albuquerque (New Mexico) una scuola che seguiva il metodo educativo ideato dalla pedagogista italiana di cui nel 2020 è stato celebrato il centocinquantesimo anniversario della nascita. Il progetto è finanziato da The Day 1 Academies Fund destinato a sostenere le attività educative nelle comunità più svantaggiate. “Una opportunità per imparare, inventare e migliorare” si legge nella presentazione del progetto. Si legge anche che “Il Fondo utilizza gli stessi principi che hanno guidato Amazon. Il più importante di questi è una genuina e intensa ossessione per il cliente. Il bambino sarà il cliente. L’istruzione non è il riempimento di un secchio, ma l’accensione di un fuoco. E accendere presto quel fuoco è una spinta gigantesca per ogni bambino”.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo