spot_img

Usa: il trumpismo violento dell’estrema destra


Usa: mai come durante la presidenza Trump l'estrema destra è stata protagonista della scena politica. Ma quanto populismo, fake news e teorie del complotto saranno un pericolo per l'America lo scopriremo presto

Nei giorni successivi al voto del 3 novembre, mentre l’America seguiva un conteggio lento ma scontato, il Presidente Trump, i suoi figli e diverse figure importanti dell’universo trumpiano lanciavano la loro guerra contro il furto del voto. I toni erano quelli di una minoranza politica che vive in un Paese dove un partito domina gli apparati e gestisce a suo piacimento il risultato elettorale, rendendo l’opposizione una minoranza permanente. Peccato che quella minoranza sieda alla Casa Bianca, abbia la maggioranza in Senato, controlli due Stati (Arizona e Georgia) di quelli dove il conteggio delle schede è durato a lungo e possa contare su una solida maggioranza alla Corte Suprema.

Nelle stesse ore i principali social network chiudevano pagine, segnalavano i tweet del Presidente Trump come fuorvianti e cancellavano in maniera permanente un video nel quale l’ex consigliere della Casa Bianca Steve Bannon consigliava di decapitare il dottor Anthony Fauci e di appiccare la sua testa sui cancelli della Casa Bianca a monito: se si serve il presidente si applica la sua linea. Toni simili a quelli usati sui social network da Don jr, il primogenito di Trump, che parla di Repubblica delle banane e di guerra. I toni usati sono quelli dell’estrema destra, non del conservatorismo tradizionale.

La violenza razzista

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

Israele/Palestina: la guerra del gas

Mezzo mondo va al voto nel 2024: ma come e per fare cosa?

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo