spot_img

Germania, inizia il post-merkelismo


La coalizione tra Socialdemocratici, Verdi e Liberali guidata dal Cancelliere Olaf Scholz ha messo fine al mandato di Angela Merkel

Il post-merkelismo è iniziato con una nuova e decisiva frammentazione politica. Quello che prima la Cancelliera Merkel teneva e raccoglieva insieme nel suo centrismo, si è ora diviso. Il risultato sarà molto probabilmente un Governo tedesco formato per la prima volta da una coalizione a tre. Con la vittoria di misura della Spd (25,7%, +5,2 punti % rispetto al 2017) sulla Union Cdu-Csu (24,1%, -8,8 punti % rispetto al 2017) ci sarebbero ancora i numeri per un’ennesima Große Koalition. Ma nessuno vuole più questa opzione e tutto si sta muovendo verso una coalizione Ampel (Semaforo) di Spd, Verdi e liberali Fdp, con il socialdemocratico Olaf Scholz Cancelliere.

I socialdemocratici tedeschi, che fino a qualche mese prima delle urne erano dati terzi intorno al 15%, sono i veri vincitori delle elezioni tedesche. A loro si aggiungono, con motivazioni diverse, i Verdi e i liberali FDP.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo