spot_img

Cosa significa per il Medio Oriente il ritorno dei Talebani?


I fatti di Kabul diminuiscono l’influenza di Washington in Medio Oriente, lasciando il campo a molti attori regionali. E non parliamo solo dell'Arabia Saudita...

I fatti di Kabul diminuiscono l’influenza di Washington in Medio Oriente, lasciando il campo a molti attori regionali. E non parliamo solo dell’Arabia Saudita…

I fatti di Kabul, con i Talebani che sono ritornati al potere, non interessano solo Washington o i Paesi europei che temono nuove ondate migratorie, ma hanno un riverbero non indifferente anche nel Medio Oriente. Non solo perché molti Paesi mediorientali e del Golfo hanno interessi e rapporti con il Paese dei pashtun; ma soprattutto perché il ritiro americano dall’Afghanistan e la presa del potere da parte dei Talebani diminuiscono in Medio Oriente l’influenza di Washington, lasciando alcuni Paesi nel mezzo. Come l’Arabia Saudita.

Arabia Saudita

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

Israele/Palestina: la guerra del gas

Mezzo mondo va al voto nel 2024: ma come e per fare cosa?

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo