spot_img

Al via la campagna elettorale in Messico


98 milioni di messicani al voto il prossimo 2 giugno in una delle elezioni più importanti del continente. Il partito del presidente Lopez Obrador pronto a restare al potere. Narcotraffico, sicurezza, migrazioni tra le principali sfide.

Venerdì 1º marzo è iniziata ufficialmente in Messico la campagna elettorale per le elezioni generali di giugno. È la prima volta nella storia del paese che due donne guidano le coalizioni con le maggiori possibilità di vincere le presidenziali. Claudia Sheinbaum, ex sindaca della capitale, è la candidata del Movimiento de Renovación Nacional (Morena), il partito dell’attuale presidente Lopez Obrador.

Secondo tutti i sondaggi, Sheinbaum gode di un ampio favore, con circa il 60% delle intenzioni di voto.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img
rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo