spot_img

Nato: la Russia contro l’attività aerea e navale dell’Alleanza


Il vice Ministro russo alla Difesa protesta contro nuove attività Nato al confine. Intanto, Svezia e Georgia sempre più vicine all’Alleanza Atlantica

Il vice Ministro russo alla Difesa protesta contro nuove attività Nato al confine. Intanto, Svezia e Georgia sempre più vicine all’Alleanza Atlantica

L’attività aerea e navale della Nato potrebbe portare a seri pericoli d’incidente con le forze russe, avverte il vice Ministro alla Difesa Alexander Fomin. “L’anno appena trascorso ha visto una crescita esponenziale” delle operazioni del Patto Nord Atlantico ai confini con la Russia, continua l’esponente di Governo, sottolineando che “le azioni erano apertamente provocative. Gli incidenti non sono avvenuti solo grazie all’alta professionalità di piloti e marinai russi”. Ma la Nato risponde: “Abbiamo intercettato centinaia di jet militari di Mosca nel 2020”.

Gli episodi che preoccupano Mosca

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo