spot_img

Ue, è ancora stallo sul patto per la migrazione


Da più di un anno si discute del nuovo patto di migrazione e asilo presentato dalla Commissione e l'Europarlamento è ancora diviso. Il centrosinistra si scaglia contro la proposta del conservatore svedese Tobé. Il rischio è quello di un ennesimo muro contro muro

Da più di un anno si discute del nuovo patto di migrazione e asilo presentato dalla Commissione e l’Europarlamento è ancora diviso. Il centrosinistra si scaglia contro la proposta del conservatore svedese Tobé. Il rischio è quello di un ennesimo muro contro muro

Se c’è una questione sulla quale l’Unione europea è divisa, persino più che sulla questione deficit/rigore, è il tema delle migrazioni e dell’asilo. E in questi mesi nei quali si prevede ci possa essere una fuga di massa dall’Afghanistan, aggiornare e far funzionare al meglio le politiche europee sarebbe davvero importante.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

COP 28: Green New Deal for Future

Grecia: i diritti civili vincono contro la scomunica

Israele/Palestina: la guerra del gas

Mezzo mondo va al voto nel 2024: ma come e per fare cosa?

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo