spot_img

Ucraina, Ue ai Balcani: serve allineamento in politica estera


L'Unione europea ha ribadito più volte ai Paesi dell'area l'importanza di sanzionare la Russia. Invito rivolto particolarmente alla Serbia, che risponde: “Non possiamo permetterci prezzi alti del gas”

Matteo Meloni Matteo Meloni
Giornalista, è membro del comitato editoriale di eastwest. Si occupa di geopolitica di Medio Oriente e Nord Africa, Stati Uniti, rapporti tra Paesi Nato, di organizzazioni internazionali. Già Addetto Stampa al Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, ha lavorato come Digital Communication Adviser alla Rappresentanza Italiana presso le Nazioni Unite a New York.

L’Unione europea ha ribadito più volte ai Paesi dell’area l’importanza di sanzionare la Russia. Invito rivolto particolarmente alla Serbia, che risponde: “Non possiamo permetterci prezzi alti del gas”

Se Albania, Montenegro, Macedonia del Nord, Bosnia ed Herzegovina e Kosovo hanno seguito la linea dell’Ue sulle sanzioni alla Russia, lo stesso non si può dire per la Serbia di Aleksandar Vučić, Presidente della nazione balcanica che da mesi cerca di tenersi neutrale tra Bruxelles e Mosca, nonostante i molteplici rischi verso i quali potrebbe incorrere. Su tutti, il processo d’integrazione verso l’Unione europea che, come spiegato dall’Alto Commissario Josep Borrell, non può vedere le nazioni che auspicano all’ingresso disallineate con la politica estera Ue sulla questione Ucraina.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

La Nato guarda a est ma abbandona il Mediterraneo

Prove di disgelo tra Corea del Sud e Giappone

I media e la loro influenza sulla nostra percezione del mondo