spot_img

Bielorussia, l’Ue contro Minsk: “Inaccettabile strumentalizzazione migranti”


Ursula von der Leyen esprime solidarietà agli Stati membri coinvolti e annuncia che Bruxelles valuterà sanzioni alle compagnie aeree di nazioni terze che contribusicono al traffico di esseri umani

Ursula von der Leyen esprime solidarietà agli Stati membri coinvolti e annuncia che Bruxelles valuterà sanzioni alle compagnie aeree di nazioni terze che contribusicono al traffico di esseri umani

Si fa sempre più pesante la situazione al confine tra Polonia e Bielorussia. Da tempo l’Unione europea accusa Minsk di strumentalizzazione delle migrazioni, specie all’indomani delle sanzioni imposte da Bruxelles al Paese guidato da Aleksandr Lukashenko. Ursula von der Leyen, Presidente della Commissione, ha espresso solidarietà agli Stati membri coinvolti nei fatti — Polonia, Lituania e Lettonia — e discusso le misure che l’Europa può studiare per la gestione della crisi.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Cina: l’anno del Drago si presenta turbolento

Germania: la debacle dei partiti al governo

Colombia: la rottura di Petro con Israele

Il confine tra le due Coree torna caldissimo

Argentina: Javier Milei e la sua shock-therapy

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo