spot_img

Huawei cede il marchio Honor: pesano le sanzioni Usa


Huawei è costretta alla vendita del brand di telefonia Honor. Intanto, Biden commenta l'accordo commerciale Rcep e definisce necessario un contenimento di Pechino

Huawei è costretta alla vendita del brand di telefonia Honor. Intanto, Biden commenta l’accordo commerciale Rcep e definisce necessario un contenimento di Pechino

Lo stop per la compravendita di una serie di componentistiche negli Stati Uniti ha messo alle strette la cinese Huawei, portandola alla cessione di un asset ben avviato come Honor. A causa delle sanzioni dell’amministrazione guidata da Donald Trump, l’azienda con quartier generale a Shenzhen si è vista impossibilitata non solo all’acquisto di parti per la produzione di telefonia mobile ma anche alla vendita dei sistemi 5G negli Usa e, a cascata, in numerosi Paesi alleati di Washington.

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €35

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €15

- Advertisement -spot_img

Al via la campagna elettorale in Messico

Cambogia: democrazia ma senza opposizione

COP 28: Green New Deal for Future

rivista di geopolitica, geopolitica e notizie dal mondo