spot_img

Boris Johnson si dimette

0

Ha dato le sue dimissioni il premier britannico Boris Johnson, a seguito della bufera politica scoppiata a causa della scandalo Pincher, già vice capogruppo alla Camera, accusato di molestie nei confronti di due uomini. Dimissioni in massa dal suo esecutivo nel giro di poche ore in segno di protesta. Ne abbiamo parlato qui.

Comincia all’interno del Partito conservatore il processo per la nomina del prossimo leader: secondo la politica britannica, il leader del partito di maggioranza diventa automaticamente anche Primo Ministro.

Il caso Pincher non è il primo scandalo che ha colpito il Governo di Bojo, segno che il Regno Unito sta vivendo una fase straordinaria di inadeguatezza della sua classe dirigente, fatto anomalo per la sua storia e la sua tradizione di grande qualità e competenza. Ne ha parlato qui il Direttore Giuseppe Scognamiglio.

Leggi anche “Uk, riuscirà BoJo a sopravvivere all’ultima bufera?”.