spot_img

Cina-Australia: è guerra per un tweet

Cina-Australia: Scott Morrison chiede le scuse di Pechino per un tweet del portavoce cinese. Ue e Usa pronti a collaborare in chiave anti-cinese. Il caso Fakhrizadeh

Cina-Australia: Scott Morrison
Il Primo Ministro australiano Scott Morrison arriva all’aeroporto Haneda di Tokyo, Giappone, 17 novembre 2020. REUTERS/Issei Kato

Ue-Usa

L’Ue è pronta a proporre alla nuova amministrazione Usa un documento per maggiore collaborazione su vari fronti, in particolare, come si legge nella bozza, contro lo “strategic challenge” posto dalla Cina.

Cina-Australia

Una foto in un tweet del portavoce del MAE cinese Zhao Lijian con un militare australiano che minaccia un bambino di essere ucciso manda su tutte le furie Canberra. Il Primo Ministro Scott Morrison chiede le scuse di Pechino.

Omicidio Fakhrizadeh

Sul caso Fakhrizadeh e la sua morte, il Parlamento iraniano vota per bloccare il controllo dei tecnici AIEA, così come la permanenza di Teheran nel JCPoA.