eastwest challenge banner leaderboard

Iran, un'altra crisi sul sequestro di una petroliera

L’Iran minaccia ritorsioni contro il Regno Unito. La Spagna attacca Londra sulla questione Gibilterra

La nave petroliera Grace 1, sospettata di trasportare greggio iraniano in Siria, siede ancorata nelle acque del territorio britannico oltremare di Gibilterra, storicamente rivendicata dalla Spagna, vista dalla città spagnola di La Linea de la Concepcion, 4 luglio 2019 REUTERS/Jon Nazca
La nave petroliera Grace 1, sospettata di trasportare greggio iraniano in Siria, siede ancorata nelle acque del territorio britannico oltremare di Gibilterra, storicamente rivendicata dalla Spagna, vista dalla città spagnola di La Linea de la Concepcion, 4 luglio 2019 REUTERS/Jon Nazca

L’Iran ha chiesto al Regno Unito di liberare la nave petroliera Grace 1, sequestrata giovedì scorso dalla Royal Navy a Gibilterra (nel sud della Spagna, ma territorio britannico), e ha minacciato ritorsioni nei confronti di Londra. L’ex-comandante delle Guardie rivoluzionarie iraniane ha detto che Teheran dovrebbe sequestrare a sua volta una petroliera inglese.

La vicenda ha avuto inizio giovedì 4 giugno, quando la marina britannica ha appunto bloccato una petroliera iraniana – che batte però bandiera del Panama ed è gestita da una società di Singapore – a Gibilterra. La nave era sospettata di trasportare greggio iraniano in Siria – forse alla raffineria di Baniyas – e dunque di violare le sanzioni imposte dall’Unione Europea contro il Presidente siriano Bashar al-Assad nel 2011. L’Iran però non riconosce la legittimità delle sanzioni europee verso Damasco perché non sono appoggiate dalle Nazioni Unite.

Ad aggiungere complessità alla storia, la Spagnache contesta la sovranità di Londra su Gibilterra – ha detto che il sequestro è stato compiuto all’interno delle proprie acque territoriali e che l’intera operazione è avvenuta su richiesta degli Stati Uniti. John Bolton, il consigliere per la sicurezza personale di Donald Trump, considerato un “falco”, ha definito il sequestro una “notizia eccellente”.

La vicenda si inserisce nella crisi in corso tra Iran e Stati Uniti: dopo essersi ritirata dall’accordo sul nucleare, Washington ha reintrodotto delle sanzioni verso Teheran e punta ad azzerarne le esportazioni di petrolio. L’Europa intanto fatica a ritagliarsi un ruolo di peso nella questione. 

@marcodellaguzzo

Su questo argomento, leggi anche

Scrivi il tuo commento
@

La voce
dei Lettori

Eastwest risponderà ogni settimana ai commenti sui social e alle domande inviate dai lettori. Potete far pervenire la vostra domanda usando il tasto qui sotto. Per essere pubblicati, i contributi devono essere firmati con nome, cognome e città. Invia la tua domanda a eastwest

GUALA