spot_img

Usa, iniziativa bipartisan per potenziare i rapporti con Taiwan


Due senatori, uno democratico e uno repubblicano, hanno presentato una legge per rafforzare il sostegno americano a Taiwan che rappresenterebbe la riforma più completa della politica statunitense nei confronti dell'isola dal 1979

Marco Dell'Aguzzo Marco Dell'Aguzzo
Giornalista, scrive per eastwest, Il Sole 24 Ore, il manifesto, Vanity Fair, Aspenia e Start Magazine. Si occupa di energia e di affari nordamericani.

Due senatori, uno democratico e uno repubblicano, hanno presentato una legge per rafforzare il sostegno americano a Taiwan che rappresenterebbe la riforma più completa della politica statunitense nei confronti dell’isola dal 1979

La settimana scorsa negli Stati Uniti due senatori hanno presentato una legge per rafforzare il sostegno americano a Taiwan, che la Cina non considera un Paese a sé ma una provincia del proprio territorio, da annettere anche con la forza. Il Taiwan Policy Act del 2022 prevede la possibilità per Washington di imporre pesanti sanzioni economiche a Pechino in caso di aggressione contro l’isola; prevede di fornire a Taipei finanziamenti militari per 4,5 miliardi di dollari in quattro anni e di elevare lo status della nazione a “importante alleato non-Nato”.

La proposta di legge

Questo contenuto è riservato agli abbonati

Abbonati per un anno a tutti i contenuti del sito e all'edizione cartacea + digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €45

Abbonati per un anno alla versione digitale della rivista di geopolitica

Abbonati ora €20

- Advertisement -spot_img

Anche la Germania e il Canada guardano al Pacifico

Dal mito alla storia, ecco la vera anima del Giappone: il “kokutai”

La crisi del Mediterraneo arabo